Galleria Satura Genova

SENSAZIONI DI LIGURIA - Mostra personale di Vinicio Scotti
a cura di Andrea Rossetti

S’inaugura sabato 18 maggio 2019 alle ore 17:00 nelle suggestive sale di Palazzo Stella a Genova, la mostra personale di Vinicio Scotti “Sensazioni di Liguria” a cura di Andrea Rossetti. La mostra resterà aperta fino al 31 maggio 2019 con orario dal martedì al venerdì 9:30–13:00/15:00–19:00, il sabato 15:00–19:00.

Nelle prime prove fatte a china - ed erano gli anni Sessanta - dimostrava già l'intraprendenza di voler segnare ogni dettaglio, per dare alle sue immagini una struttura formale in linea coi contenuti. In seguito è gradualmente passato ai momenti magici di un'azione pittorica in grado di ri-arrangiare il proprio metodo descrittivo, implementando l'icasticità di suggestioni personali prese e condivise come una specie di mitologia in produzione propria.

Tecnica e cura nell'osservazione, e circa cinquant'anni di carriera, sono serviti a Vinicio Scotti per dimostrare oggi come in pittura possano convivere pacificamente un aspetto descrittivo-disegnativo, e quello intensamente cromatico-espressivo, senza che nessuna delle due istanze prevalga sull'altra. Importante per l'artista è mantenere una sostanziale equidistanza tra osservazione e azione, tra ciò che è reale e quanto concerne la sua riproduzione; ritornare perciò senza sovrabbondanti formalismi al proprio compito di narratore in grado di comporre un figurativo simbolicamente inteso, dove ogni elemento sia a sua volta soggetto narrante a sé, autonomo ma assolutamente non alienabile dalla scena, di cui è parte funzionale.

Scotti col tempo ha maturato la convinzione pratica di riportare il figurativo - e in particolar modo i luoghi di una Liguria incontrata e vissuta in prima persona - alla funzionalità piena di un racconto post-imitativo, memento sociale che stimolando la contemplazione sincretizzi la presenza di un territorio architettonicamente e orograficamente specifico, indicandone la bellezza quanto ricordandone universalmente i valori di fragilità e impermanenza.
Testimonianza di un'espansione visuale diretta a condizionare emotivamente le immagini, riprendendo quei luoghi come spazio per azioni passate e future, come scene segnate dalla friabilità cromatica di riflessi cielo/mare mutuati dall'Impressionismo

 

Aperta fino al 31 maggio 2019

dal martedì al venerdì ore 9:30–13:00 / 15:00–19:00

sabato ore 15:00–19:00

Genova, SATURA Palazzo Stella
Centro per la promozione e diffusione delle arti.
Piazza Stella 5/1 - 16123 Genova tel. 010 246 8284 / cell. 338 2916243

E-mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito: www.satura.it
Facebook: www.facebook.com/galleriasatura

Personale a Sestri Levante dal 26 Marzo al 3 Aprile 2016.
Ultimi giorni per visitare la mostra personale di Vinicio Scotti, pittore rapallese che fino al domenica è ospite della sala espositiva Carlo Bo nella biblioteca Fascie-Rossi di Corso Colombo a Sestri Levante.
Un evento patrocinato dal Comune di Sestri Levante.
mostra sestrilevante 2016 secolo 26032016Sono esposti dipinti figurativi ed astrattismo personale. Nel suo studio-abitazione, in via Fratelli Betti 21 a Rapallo, Vinicio Scotti lavora attorniato da belle e significative opere degli illustri artisti suoi familiari, ormai scomparsi: il nonno, l'ottocentista Giuseppe Scotti, lo zio Lorenzo, il papà Narciso.
Fu il papà che venne da Pavia a Rapallo in cerca di luce per i suoi quadri, ormai ricercati e conosciutissimi.
Vinicio lo seguì ed anche lui trovò luce e colori.
Chiaramente figlio d'arte, Vinicio seppe e sa lievitare questa grossa eredità spirituale con un suo stile personalissimo.
La risultanza di questo suo operare è molto positiva e valida.
Molti consensi di critica ha già ricevuto nelle sue personali: La Spezia alla Galleria "Quadrifoglio"; a Parma alla galleria "Bottega"; ad Ancona alla Galleria "L'Affluente".
Massimamente i critici hanno posto l'accento sulla luce e capacità del colore intenso non certo come mezzo di abbellimento, ma come resa di una ricerca molto positiva.
Scotti resta un figurativo e senza dubbio il suo stile già ora personale, onestamente sensitivo, lo porta ad una maturazione che lo distingue in una positiva e assoluta originalità.
Nell'ultimo periodo, l'artista ha esposto a Zoagli e Nervi, a Santa Margherita nella cornice del Castello Cinquecentesco e ha partecipato all'Expo Fontanabuona, con una rassegna delle sue migliori opere, nella sala Congressi.
Mercoledì, 23 Dicembre 2015 21:06

L' Arte della pittura in mezzo secolo di storia

SolitudineMostra personale presso l' Hotel Jolanda in Via Luisito Costa a Santa Margherita Ligure.

Dal 23 Dicembre 2015 al 8 Gennaio 2016.
mostra rapallo 2013 secolo 23042013Sarà inaugurata domani (mercoledì), alle ore 17.30, al Castello di Rapallo, la mostra di pittura dal titolo “Riscoprendo Rapallo: Narciso e Vinicio Scotti”. Opere pittoriche prodotte dal padre Narciso Scotti, dagli anni 50’ fino alla sua scomparsa, nel gennaio del 1979: una pesante eredità portata avanti dal figlio Vinicio, oggi settantatreenne. Fu Narciso, che venne da Pavia a Rapallo in cerca di luce per i suoi quadri, ormai ricercati e conosciutissimi. Vinicio lo seguì ed anche lui trovò luce e colori. Chiaramente figlio d’arte, Vinicio Scotti seppe e sa tuttora a lievitare questa grossa eredità spirituale con un suo stile personalissimo. La risultanza di questo suo operare è molto positiva e valida. Nelle sue pitture vi è risultanza ottica e tanto contenuto, ma soprattutto vi è onestà: un realismo che piace subito perché sincero. Gli Scotti non hanno bisogno di mascherarsi dietro ad effetti cromatici, ma ritraggono la verità naturale nella sua corposità e universalità.
Arte, la loro, che poggia su basi ben solide. Arte sviluppata in una musicalità di toni quasi sempre lievi, specie nel paesaggio che in Vinicio Scotti è molto congeniale essendo un pittore figurativo per eredità. I paesaggi sono spesso scorci della Liguria, Camogli, Santa Margherita, Zoagli, Portofino ed altre località, con vedute di vicoli, angoli di case, fessure di mare tra muri, scogli e tanti alberi.
Al Castello saranno esposte principalmente le opera che raffigurano Rapallo, come dal titolo “Riscoprendo Rapallo: Narciso e Vinicio Scotti”, in un percorso culturale che racconta la storia della città attraverso le sue bellezze dipinte, in epoche diverse, dalla famiglia Scotti. Le opere di Narciso e Vinicio Scotti saranno esposte all’antico Castello sul mare di Rapallo fino al 12 maggio, nei giorni di venerdì, sabato e domenica (anche nei festivi dalle ore 16 alle ore 19. Ingresso libero. Domani, come detto, l’inaugurazione alle ore 17.30, con la partecipazione del sindaco Giorgio Costa e di altre autorità comunali.
Sarà inaugurata domani, alle 17.30, al Castello di Rapallo, la mostra di pittura dal titolo "Riscoprendo Rapallo: Narciso e Vinicio Scotti".

quadro regalato comune rapalloOpere pittoriche prodotte dal padre Narciso Scotti, dagli anni ’50 fino alla sua scomparsa, nel gennaio del 1979: una pesante eredità portata avanti dal figlio Vinicio, oggi settantatreenne.Fu Narciso, che venne da Pavia a Rapallo in cercadiluce peri suoi quadri, ormai ricercati e conosciutissimi.
Vinicio lo seguì ed anche lui trovò luce e colori.
Chiaramente figlio d’arte, Vinicio Scotti seppe e sa tuttora gestire questa grossa eredità spirituale con un suo stile personalissimo.
La risultanza di questo suo operare è molto positiva ed efficace.
Nelle sue pitture vi è risultanza ottica e tanto contenuto, ma soprattutto onestà: un realismo che piace subito perché sincero.

Gli Scotti non hanno bisogno di mascherarsi dietro ad effetti cromatici, ma ritraggono la verità naturale nella sua corposità e universalità.
Arte, la loro, che poggia su basi ben solide.
Arte sviluppata in una musicalità di toni quasi sempre lievi, specie nel paesaggio che in Vinicio Scotti è molto congeniale essendo un pittore figurativo per eredità.
I paesaggi sono spesso scorci della Liguria, Camogli, Santa Margherita, Zoagli, Portofino ed altre località, con vedute di vicoli, angoli di case, fessure di mare tra muri, scogli e tanti alberi.
Al Castello saranno esposte principalmente le opere che raffigurano Rapallo, in un percorso culturale che racconta la storia della città attraverso le sue bellezze dipinte, in epoche diverse, dalla famiglia Scotti. Le opere di Narciso e Vinicio Scotti saranno esposte all’antico Castello sul mare di Rapallo fino al 12 maggio, nei giorni di venerdì, sabato e domenica (anche nei festivi dalle 16 alle 19).

L’ingresso è libero. Domani l’inaugurazione alle 17.30 con la partecipazione del sindaco Giorgio Costa e di altre autorità comunali.

(Fonte Secolo XIX a firma Gabriele Ingraffia)
Mercoledì, 08 Luglio 2009 22:06

I paesaggi della Liguria di Scotti

mostra zoagli 2011 secolo 20luglio 2011Mostra a Zoagli Luglio 2009.

Gli scorci più belli di Liguria si ritrovano nelle opere del pittore rapallese Vinicio Scotti, esposte per tutto il fine settimana nella palestra di Zoagli.
Scotti lavora nel suo studio-abitazione a Rapallo, attorniato dalle opere degli illustri artisti suoi familiari, ormai scomparsi: il nonno, l’ottocentista Giuseppe Scotti, lo zio Lorenzo, il papà Narciso.
Fu il padre che venne da Pavia a Rapallo in cerca di luce per i suoi quadri. Vinicio lo seguì ed anche lui trovò luce e colori che già molti consensi hanno avuto dalla critica dopo le personali alla Spezia, a Parma e ad Ancona.
Nell’ultimo periodo ha esposto a Zoagli e Nervi, a Santa Margherita e ha partecipato all’Expo Fontanabuona.
La mostra è aperta tutto il giorno, fino a lunedì.

Note critiche

La luce e il colore intenso non certo come mezzo di abbellimento, ma come ricerca positiva. Scotti resta un figurativo e senza dubbio il suo stile già ora personale, onestamente sensitivo, lo porta ad una maturazione che lo distingue con assoluta originalità

Contatti

Telefono: +39 338 7782992
Email: info@vinicioscotti.it
Website: www.vinicioscotti.it

Studio: Via F.lli Betti 2/11
16035 Rapallo (Ge)